Lo sviluppo del settore eolico

Sei qui: Home » Energia » Lo sviluppo del settore eolico

Secondo il Piano di Azione Nazionale per le energie rinnovabili, l’Italia prevede di rispettare l’obiettivo definito dalla direttiva europea 2009/28 per il 2020, contando su un contributo dell’eolico consistente, di 16 GW di potenza installata e pari al 7% del consumo nazionale lordo di energia, con un target complessivo da rinnovabili del 17%. Anche gli impianti off-shore saranno presi in considerazione a partire dal 2015, che al momento non sono stati realizzati. Questi hanno una producibilità specifica alla potenza di targa maggiore rispetto a quella di un impianto terrestre (3000-3500 kWh/kW contro 1500-2500 kWh/kW) più che compensando i maggiori oneri di installazione. Le previsioni raccolte nel Piano ed elaborate dal GSE a fronte di un quinquennio 2005-2010 che ha visto tassi di crescita anche superiori al 30% prevedono una crescita media costante pari al 15% circa da qui al 2020 con una netta prevalenza delle installazioni terrestri rispetto all’off-shore (15MW contro 1MW). Eppure il settore off-shore è stato stimato avere un potenziale di almeno 10 GW, considerando i siti nelle condizioni più favorevoli; ed è nel terrestre che l’eolico ha lamentato difficoltà ad affermarsi, soprattutto a causa delle incertezze su procedure e tempi di approvazione, peraltro molto eterogenei sul territorio. Di contro invece la normativa tecnica specifica del settore è senz’altro un riferimento certo e supporto per la maggior parte degli aspetti relativi alla progettazione, alla valutazione dell’impatto ambientale e della sicurezza dgli aerogeneratori. Le norme vengono messe a punto dal CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) e in gran parte sono tratte da quelle elaborate dalla Commissione Tecnica 88 “Wind Turbines” della IEC (International Electrotechnical Commission). La versione italiana è costituita dalla serie CEI EN 61400 che si articola in diverse parti, tra cui le principali sono la 61400-1 che fornisce prescrizioni di progetto degli aerogeneratori, in particolare per quanto riguarda l’integrità strutturale; la 61400-3 che tratta gli aspetti progettuali specifici degli aerogeneratori off-shore; la 61400-11 relativa al rilievo del rumore emesso; la 61400-12-1 relativa alla verifica prestazionale; la 61400-21 sulla qualità della potenza elettrica immessa in rete; la 61400-25 sui sistemi di comunicazione per la supervisione e il controllo degli impianti; la 61400-24 sulla protezione contro le scariche atmosferiche di prossima pubblicazione.

Previsioni eolico al 2020

Leave a Response

© 2023 May-C Engineering S.r.l. - Via Verro, 12 - 20141 Milano (MI) - ITALIA
Tel. +39-02-89.51.78.53 - P.IVA: 09259420157