L’Agenzia per la Sicurezza nucleare in Italia?

Sei qui: Home » Italia » L’Agenzia per la Sicurezza nucleare in Italia?

Lo scopo per cui era stata istituita nel 2009 l’Agenzia indipendente era quello di svolgere soprattutto un ruolo decisivo negli adempimenti in funzione del rilancio del nucleare in Italia, ed è stata abolita con il decreto “Salva Italia” del dicembre 2011 attribuendo temporaneamente le sue funzioni ad Ispra, essendo decaduta definitivamente con il referendum plebiscitario del 12 e 13 Giugno 2011 ogni possibilità di produrre in Italia energia elettronucleare. Tuttavia, oltre al tema del decommissioning delle centrali esistenti e degli impianti di trattamento, esiste un importante fardello di rifiuti di origine energetica, stimato in 55.000 metri cubi (di cui 18.000 generati fino al dicembre 2012 e 37.000 che saranno prodotti dalle attività in corso di mantenimento e poi di dismissione, cui vanno aggiunti circa 35.000 metri cubi di rifiuti non energetici che saranno prodotti per i prossimi quarant’anni, per un ammontare complessivo di 90.000 metri cubi di rifiuti tra bassa, media e alta radioattività. Il ruolo di un Autorità indipendente per la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi è importante nel nostro paese ed è anche richiesto dalla direttiva 2011/70/Euratom. L’Autorità infatti sarà fondamentale per poter arrivare alla definizione del deposito nazionale, tema sempre più urgente e ancora di più sarà fondamentale la sua terzietà e autorevolezza.

© 2019 May-C Engineering S.r.l. - Via Verro, 12 - 20141 Milano (MI) - ITALIA
Tel. +39-02-89.51.78.53 - P.IVA: 09259420157